Vredestein supporta la Coppa delle Alpi 2019
Coppa Header.jpg

Vredestein supporta la Coppa delle Alpi 2019

Nota come la "corsa più bella del mondo", la Mille Miglia attrae molte delle più esclusive auto d'epoca provenienti da tutto il mondo in occasione dell'evento estivo annuale della durata di quattro giorni. In aggiunta, la Coppa delle Alpi, edizione invernale della Mille Miglia, è stata rievocata nel dicembre 2019 per la prima volta dopo decenni. In quanto sponsor principale, Vredestein ha partecipato all'evento con due team competitivi.

Vredestein e gli pneumatici per auto d'epoca

Negli ultimi 110 anni, Vredestein ha maturato una ricca tradizione nella distribuzione di pneumatici di qualità per i segmenti estivo, invernale, classico e all-season. Con numerosi successi nei test indipendenti nel corso degli anni, il marchio ha dimostrato di essere uno dei produttori di pneumatici leader nel mondo. Considerando che forma e funzionalità vanno di pari passo, la gamma di pneumatici Vredestein completa alla perfezione l'estetica di ogni veicolo senza compromettere le prestazioni.

Il team Vredestein

Due veicoli hanno rappresentato Vredestein sul percorso di 1200 chilometri della Coppa delle Alpi 2019. Il primo ha visto Giovanni Moceri e Daniele Bonetti alla guida di una Alfa Romeo Giulia GT dotata di pneumatici Snow Classic 155/80 R15. Il secondo team era composto da Mario Passanante e Anna Maria Pisciotta alla guida di una Fiat 1100/103 con la versione più recente dello Snowtrac 5 175/70 R14. Le prestazioni estremamente moderne di questi pneumatici combinate con le competenze e l'esperienza dei piloti hanno valorizzato queste auto d'epoca alla perfezione.

 

Il percorso

Nell'edizione del 2019, inclusa ufficialmente nel Campionato Italiano Grandi Eventi, 47 auto tra il 1° e il 6° raggruppamento, costruite fino al 1976, si sono sfidate lungo un tracciato accompagnato dai paesaggi mozzafiato dell'arco alpino, attraverso le Alpi italiane, austriache, tedesche e svizzere.

Nella prima giornata di gara, mercoledì 4 dicembre, le auto sono partite come da tradizione da Brescia in direzione del lago di Garda. Dopo la pausa per il pranzo a Fai della Paganella, hanno valicato il Passo della Mendola scendendo verso la Val d'Adige fino a raggiungere Bolzano e concludere la tappa a Bressanone.

Per la seconda tappa, gli equipaggi si sono diretti verso le Dolomiti e sono entrati in territorio austriaco attraverso il Passo del Brennero: da Innsbruck, hanno proseguito verso Seefeld per la cena e il pernottamento.

Nel corso della terza tappa, le auto hanno attraversato i territori di Austria e Germania per poi rientrare in Italia e terminare la giornata a Saint Moritz, in Svizzera.

Nella quarta e ultima tappa, sabato 7 dicembre, i partecipanti sono partiti alla volta della Valtellina e della Valle Camonica per giungere a Ponte di Legno: dopo una salita in notturna dal Passo del Tonale, la cerimonia di premiazione si è tenuta a 2.754 metri, sul ghiacciaio Presena, all'interno del parco naturale Adamello Brenta e alle pendici del Piandineve.